Dal 2011 una delegazione solidale Italo-fiamminga visita ogni anno il Sudafrica

Il nostro progetto si concentra attorno al villaggio di Kleinfontein, a 35 km da Pretoria, fondato più di 20 anni fa, ancora prima della fine dell’apartheid, affinché gli afrikaner potessero vivere in sicurezza e secondo le proprie tradizioni. Fin da subito fu chiaro agli afrikaner che il Sudafrica sarebbe sprofondato nel caos e nella corruzione. Coloro che sono al di fuori del villaggio, infatti, vivono sotto la quotidiana minaccia di essere uccisi per il colore della loro pelle. Anche per questo, In Italia ed in Europa diffondiamo informazione sulla loro situazione in Sudafrica organizzando numerose conferenze, incontri e dibattiti per raccontare le difficoltà di questa cultura e delle loro condizioni di vita.

Con Sol.Id. supportiamo concretamente la scuola di Kleinfontein in cui studiano 50 bambini e nel 2016 abbiamo consegnato nelle mani del delegato dell’Unione Agricoltori del Transvaal – Sud Africa – Henk Vande Graaf una donazione in supporto della piccola comunità della città ed in particolar modo rivolta alla mensa scolastica dell’istituto che soffre del totale disinteresse delle istituzioni nazionali. Abbiamo deciso di “adottare” la scuola e i suoi piccoli alunni in un progetto di aiuti a distanza che garantisse il corretto funzionamento della mensa, l’acquisto del cibo e del materiale scolastico necessario.