Contact Info
Saverio Di Giulio
Responsabile Turismo Solidale Siria

Saverio Di Giulio, fiorentino, nato nel 1984, sposato e padre di una bimba.

La sintesi tra solidarietà e identità rappresenta per me una filosofia di vita, sono diventato un volontario Sol.Id perché desidero battermi quotidianamente per l’affermazione di una visione del mondo basata su questi fondamentali principi.

Nel campo della solidarietà sono attivo da sempre,  ho iniziato a livello locale, dando vita a numerosi progetti di assistenza rivolti ai miei concittadini in stato di necessità. A Firenze sono inoltre tra i fondatori della libreria “Il Bargello”, il cui obiettivo primario è quello di promuovere la cultura identitaria. Pur seguendo da sempre le attività di Solidarité Identités Onlus, posso dire di essere diventato un volontario a tutti gli effetti a partire dal 2013, ritenendo infatti che questo nobile termine sia da attribuibile soltanto quando si decide di mettersi in gioco a 360 gradi.

Ho iniziato il lavoro sul campo con la mia prima missione umanitaria in Siria, nel 2014 quando la guerra esplodeva nella sua fase più dura. Dopo questa prima esperienza ho iniziato ad occuparmi di questo teatro in modo continuativo, recandomi frequentemente in Siria per sviluppare sempre nuovi progetti di assistenza alla popolazione civile e importanti relazioni con le autorità locali. In Italia questo lavoro si incentra su raccolte fondi e di beni di prima necessità, accompagnate da un’intensa attività di convegni, volta a raccontare la verità sul conflitto siriano in occidente. In qualità di esperto di Siria ho partecipato come relatore a circa un centinaio di conferenze, organizzate in tutta Italia da Sol.Id. Onlus nelle scuole, presso associazioni culturali, parrocchie, locali pubblici, consigli comunali e tanto altro.

Dal 2018 ho deciso di mettere a disposizione dell’organizzazione le mie competenze personali: avendo lavorato per molti anni nel settore turistico sono tra i fondatori del progetto denominato “Turismo solidale – Siria”, del quale sono attualmente il coordinatore. Un’ iniziativa ideata da Sol.Id Onlus in collaborazione con il Ministero del turismo siriano, volta a favorire la riapertura dei ponti tra i nostri due popoli, culturalmente uniti da comuni radici mediterranee. Il nostro obiettivo è fondere la tradizionale impostazione del turismo storico-culturale con un’interazione attiva tra i viaggiatori, il popolo siriano e le sue più importanti istituzioni, mettendo al centro di questa attività il sostegno diretto alle persone colpite dall’aggressione terroristica.